ROCCAGORGA. EtnoMuseo dei Monti Lepini

Sorry there has been a problem with your feed.

Etnomuseo dei monti Lepini

Roccagorga

L’EtnoMuseo dei Monti Lepini ha sede presso i locali seminterrati del Palazzo baronale di Roccagorga. E’ una realtà museale che valorizza il patrimonio locale con l’ausilio di oggetti e raffigurazioni integrate con ricostruzioni verosimili, simulazioni ludiche, pannelli, scenografie ed installazioni concettuali.
L’idea del Museo si deve al Prof Vittorio Cotesta, docente di sociologia all’Università La Sapienza di Roma, verso la fine degli anni ’80, che avviò una collaborazione tra l’Università e le istituzioni locali. Vennero effettuate le prime ricerche etnografiche condotte dai giovani locali e furono prodotte delle monografie etnografiche sulle culture degli insediamenti dei Lepini. La ricerca venne avviata pochi anni dopo e venne costituita l’associazione “Progetto Lepini”, che tutt’oggi gestisce il museo. Il progetto del museo è stato elaborato dal prof. Vincenzo Padiglione.
Il percorso museale è suddiviso in varie sezioni ed illustra al visitatore la memoria collettiva con l’ausilio di installazioni e di scenografie d’atmosfera.
Dalle mura della scalinata d’ingresso alle sale sottostanti si materializzano delle figure in gesso che raffigurano le storie degli emigranti del XX secolo ed i momenti che precedevano la loro partenza.
Il corridoio voltato sottostante è caratterizzato dalla presenza di numerosi quadretti, ognuno con un’illustrazione differente e caratteristica dei diversi soprannomi locali.
Particolarmente rievocativa è la saletta a sinistra che riproduce l’interno di un vecchio cinema con la cinepresa e le sedie originali, sala che pone l’accento sulla memoria delle raffigurazioni cinematografiche negli anni del dopoguerra nelle sale del basso Lazio. Interessante la riproduzione in uno dei saloni di una delle tipiche capanne dei Monti Lepini, un tempo molto adoperate da contadini e contadine. Molto caratteristica è l’ultima sala a sinistra, nella quale viene riproposto un tipico garage, luogo per eccellenza di creatività e di memoria della famiglia.
Nella sala sono esposti numerosi oggetti di vita quotidiana, tutti donati dai cittadini, ed addirittura il muso di un vecchio motocarro Ape. La visita termina in una piccola saletta con una fotografia scattata nel 1992 che raffigura tutti gli abitanti di Roccagorga disposti sul lato della Piazza che dà verso il Palazzo Baronale. Lo scatto fu pensato appositamente per l’EtnoMuseo e per la sua realizzazione tutti gli allora abitanti di Roccagorga acconsentirono.
Indirizzo: Piazza Risorgimento, 4 – 04010, Roccagorga (LT) Telefono: 0773 958947 – 0773 958867 Posta elettronica: info@etnomuseo.it www.etnomuseo.it
Orari di apertura:
Lunedì chiuso Martedì: 10:00-13:00 Mercoledì: 10:00-13:00 Giovedì: 10:00-13:00 / 15:00-18:00 Venerdì: 10:00-13:00 Sabato: 10:00-13:00 / 15:00-18:00 Domenica: 10:00-13:00 / 15:00-18:00
Costo del biglietto: 2,58€

Vuoi segnalarci un itinerario?

Desideri promuovere un evento?

Hai notato un'emergenza archeologica o architettonica?

Contattaci!

5 + 15 =